L’UNESCO aprirà un centro regionale in Bulgaria

Il ministro della Cultura bulgaro, Vezhdi Rashidov, e il Direttore Generale dell’UNESCO, Irina Bokova, hanno concluso l’accordo per la creazione di un centro regionale per il patrimonio culturale intangibile dell’Europa sud-orientale a Sofia. Il Direttore Generale Bokova si dice “sicura che la Bulgaria diventerà uno dei leader tra i Paesi dell’Europa sud-orientale grazie alla sua esperienza e al lavoro del centro regionale”. Durante l’incontro di ieri, Rashidov ha presentato le richieste di Bulgaria e Turchia per l’inclusione della moschea di Dzhumaya, a Plovdiv, e della chiesa bulgara di Santo Stefano, a Istanbul, nel Patrimonio Mondiale dell’UNESCO. Inoltre, il ministro bulgaro della Cultura ha presentato le misure approvate dal governo per la rimozione delle irregolarità che impediscono la buona conservazione dell’antica città di Nessebar, già inserita tra i siti del Patrimonio Mondiale.           A novembre, esperti dell’UNESCO visiteranno il sito di Nessebar, sul Mar Nero, per verificare la rimozione di queste costruzioni fuori norma.

Fonte: Novinite

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: