La Bulgaria prevede di diversificare le fonti per pagare il debito estero

Il governo della Bulgaria prevede di diversificare le fonti per raccogliere i 2 milioni di Leva per pagare il debito estero entro l’inizio del 2013. Questa dichiarazione è stata fatta nel Parlamento venerdì dal Ministro delle Finanze, Simeon Dyankov, il quale ne ha parlato durante il cosidetto controllo parlamentare, quando membri del Parlamento ponevano delle questioni ai ministri del Governo. Secondo Dyankov, queste fonti includono privatizzazione di non neceassari proprietà statali, titoli di Stato a breve termine e obbligazioni in Euro di medio termine di 5 o 7 anni in misura uguale – un terzo di ciascuno. Il Ministro ha ricordato che la Legge sul Bilancio 2012 limita il massimo ammontare del nuovo debito estero a 2 miliardi di Leva. Lui ha sottolineato che il rating d’investimento del paese e i suoi indicatori macroeconomici consentono il finanziamento sul mercato – sia sui mercati di capitale locali che quelli internazionali. Fonte: BIA

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: