Assen Marcevski – la strada di un Cavaliere al Merito

La mia vita è piena di alti, bassi ed equivoci

Dopo una lunga malattia il famoso interprete Assen Marcevski ci ha lasciato.

Nato il 18 aprile 1934 lo scrittore ed interprete bulgaro Assen Marcevski ha la possibilità unica di crescere tra autori e poeti di grande livello come, ad esempio, Elin Pelin e Pavel Vežinov. Successivamente si laurea in Filologia italiana presso l’università di Sofia “San Clemente d’Ocrida”. Molto presto il suo talento e il destino lo spingono a diventare uno degli interpreti più pregevoli ed importanti nella storia dei rapporti bilaterali tra Italia e Bulgaria. In 12 anni Assen Marcevski traduce per l’Ambasciata bulgara a Roma, lavora con cinque presidenti italiani consecutivi, tre Papi e quindici Ministri degli Esteri italiani. Egli è anche la figura più importante dei servizi di traduzione durante vari momenti di crisi della diplomazia bulgara – il caso “Antonov” ed il processo per l’attentanto contro papa Giovanni Paolo II, che dura ben tre anni (tra il 1983-1986). Durante la sua lunga strada professionale Marcevski lavora anche con Todor Živkov, Želju Želev e Georghi Purvanov, e, tra gli italiani, con Aldo Moro e Giulio Andreotti. È stato premiato con il titolo di Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana.
Mosso dall’affetto che nutre per i due paesi Marcevski è autore anche di alcuni libri. Scrive “Il codice di Marcevski” in cui rivela alcuni particolari interessanti, accompagnate da testimonianze documentarie, sull’attentanto contro Papa Giovanni Paolo II insieme ad alcune vicende riguardanti la Santa Sede. Come scrittore rimarrà famoso per il suo libro, un vero successo, “I misteri italiano-bulgari”. In questo lavoro con senso di umorismo ed ironia unito a grande affetto verso Italia e Bulgaria, racconta dei divertenti aneddoti sulla diplomazia bulgara e descrive alcuni momenti poco conosciuti della storia contemporanea e della politica.
Assen Marcevski non smette di scrivere fino ai suoi ultimi giorni di vita. Circondato dai suoi più cari amici abbandona questo mondo dopo un lungo periodo di lotta contro il cancro la sera del 10 maggio, diventando un vero esempio sia professionale che di vita.
Tra le varie attività dell’“ambasciatore di cordialità” nei rapporti tra Italia e Bulgaria, Marcevski ha anche proficuamente collaborato con la nostra rivista “Corriere Italia-Bulgaria”. L’interprete è stato uno dei sostenitori più vivaci dell’idea dell’esistenza di una rivista di questo tipo e ha aiutato in modo diretto la sua realizzazione ancora nei primi anni.
Il signor Marco Montecchi, presidente della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, a lungo editore della rivista, è onorato e molto grato di questa collaborazione e profondamente dispiaciuto per la dipartita di Assen Marcevski.

Annunci

2 Risposte

  1. I got this website from my buddy who shared with me regarding this web site and now this time
    I am visiting this website and reading very informative posts at this time.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: