La Bulgaria importa il 70% dei suoi prodotti alimentari

“La Bulgaria importa circa il 70% dei suoi prodotti alimentari, ed è una situazione vergognosa ed inammissibile per un paese che può alimentare mezza Europa”, ha detto Lukan Lukanov, presidente del sindacato Made in Bulgaria. “Le grandi catene di vendita al dettaglio del nostro paese spremono al massimo i produttori nazionali e non permettono alle piccole e medie imprese di accedere ai loro scaffali. Registrano profitti abnormi, mentre le perdite per i piccoli produttori nazionali sono enormi, rischiando la bancarotta e di rimanere senza lavoro”. Kancho Stoychev, un dirigente del sindacato, ha affermato in una dichiarazione: “Le grandi catene di distribuzione non vogliono una legge che regola il loro funzionamento, nonostante il fatto che i loro fornitori stiano spingendo per questo”. Kiril Vatev, rappresentante delle imprese, ha sostenuto i suoi colleghi di Made in Bulgaria: “Le banche non stanno prestando per mancanza di soldi, ma il Programma Operativo Competitività è negli interessi delle piccole e medie imprese”, ha aggiunto. “Proponiamo al governo di istituire mercati all’ingrosso che potrebbe essere un’alternativa di mercato importante alle grandi catene di vendita al dettaglio”, questa la proposta di Lukanov.
Fonte: Klassa

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: