FMI: L’instabilità politica non ha intaccato la solidità macroeconomica e finanziaria della Bulgaria

Nonostante la situazione politica difficile, la Bulgaria ha mantenuto la propria stabilità macroeconomica e finanziaria. È quanto dichiarato dal capo della delegazione del Fondo Мonetario Internazionale (FMI) in Bulgaria, Michele Shannon, durante il briefing con i rappresentanti istituzionali che si è svolto presso la sede del Ministero delle Finanze. Grazie alla solidità macroeconomica e finanziaria, “la Bulgaria è riuscita a scongiurare gli effetti più gravi della crisi globale”, ha proseguito la Shannon. Stando agli analisti dell’FMI, l’incertezza interna e l’instabilità del mercato globale nelle ultime settimane non hanno avuto un impatto significativo sul mercato della Bulgaria: “i rendimenti dei titoli e gli spread di credit default swap restano in linea con la media degli altri attori politici forti dell’Europa orientale”, si legge in un comunicato del Ministero. L’FMI ha accolto positivamente l’intenzione del nuovo Governo di proseguire con continuità le politiche macroeconomiche, con particolare attenzione a quelle volte a tutelare gli strati sociali più vulnerabili. Gli esperti del Fondo insistono sul fatto che la crescita economica segnerà dei leggeri miglioramenti nel 2013 rispetto allo scorso anno. “Il tasso di disoccupazione resta inaccettabilmente elevato. I cali delle entrate, a seguito della maggiore debolezza dell’attività economica rispetto al previsto, e i ritardi nel rimborso dei fondi comunitari non dovrebbero essere compensati con revisioni di bilancio. Il Fondo raccomanda continui miglioramenti nella struttura della spesa pubblica, per rafforzare la qualità dei servizi offerti”, si legge nel comunicato. Il rapporto della missione dell’FMI indica anche le misure da attuare per migliorare la situazione del Paese: “Ridurre gli ostacoli amministrativi per le imprese, aumentare l’efficienza del settore energetico e dei servizi pubblici di base, compresi i servizi sanitari e aumentare la fiducia nel sistema giudiziario, contrastando corruzione e clientelismo, sono misure essenziali per sostenere la crescita e l’occupazione”. Allo stesso tempo, gli esperti del Fondo indicano come fondamentali anche “i programmi per ridurre la disoccupazione”. L’analisi dell’FMI conclude che il sistema finanziario bulgaro resta stabile e ben capitalizzato, grazie a un’elevata liquidità derivante dalla domanda di credito e alla continua crescita dei depositi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: