Allarme in Bulgaria per una possibile ondata di profughi

La Bulgaria non ha le capacità amministrative di far fronte da sola ad un’eventuale massiccia ondata di profughi provenienti dalla Siria. Lo ha dichiarato ieri il Vicepresidente Margarita Popova, nel corso di un incontro con organizzazioni non governative, autorità competenti e istituzioni per fare il punto sulla situazione relativa all’afflusso di profughi in Bulgaria. Secondo Popova, “il Paese ha mobilitato tutte le sue risorse per andare incontro alla situazione venutasi a creare ma, in caso di un’impennata del flusso migratorio, l’Ue e l’Onu dovrebbero venire in aiuto”. Ad oggi, secondo i dati del Ministero dell’Interno di Sofia, i profughi accolti su territorio bulgaro sono 4.044, dei quali la metà sono siriani. Il Ministro dell’Interno, Tsvetlin Iovcev, ha detto che ben presto la Bulgaria “raggiungerà la soglia massima di 5.000 rifugiati che è in grado di accogliere”. Ormai da diverso tempo la polizia di frontiera bulgara arresta quotidianamente decine di persone, prevalentemente siriani, che varcano illegalmente la frontiera turco-bulgara.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: