South Stream: il Presidente serbo vede grandi prospettive

Il progetto per il gasdotto South Stream, che attraversa i territori di Bulgaria e Serbia, non farà diventare i due Paesi dipendenti dal gas russo. Lo ha dichiarato il presidente della Serbia, Tomislav Nikolic, in un’intervista alla Radio nazionale bulgara (Bnr). Nikolic ha concluso ieri una visita ufficiale di due giorni in Bulgaria, dove ha incontrato le massime autorità locali. “Questo progetto – ha osservato il Presidente serbo – aprirà molte e ottime prospettive, e farà diventare sicure e affidabili le forniture di gas sia per la Bulgaria sia per la Serbia”. A suo dire, il South Stream darà nuove possibilità di fornire gas su mercati terzi. South Stream è un progetto nato nel 2007 dalla cooperazione tra Eni e Gazprom volto a portare gas russo in Europa aggirando l’Ucraina. La capacità del gasdotto, il cui costo è stimato in circa 20 miliardi di euro, arriverebbe a 63 miliardi di metri cubi l’anno.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: