I socialisti premono per la realizzazione della centrale nucleare di Belene

Il partito socialista (Bsp) ha parlato ancora una volta in favore della realizzazione del progetto della centrale nucleare di Belene. “Il Partito socialista bulgaro ha una posizione unanime su Belene ed è che Belene è necessaria per la Bulgaria”, ha detto Tasko Ermenkov della Bsp in un’intervista alla televisione nazionale bulgara Bnt. La storia della centrale nucleare di Belene è stata sin dall’inizio controversa. Il contratto per la costruzione della centrale, firmato nel 2006 tra il governo bulgaro guidato da Sergey Stanishev e la società russa Atomstroyexport, prevedeva un costo iniziale pari a poco meno di quattro miliardi di euro, aumentato nel corso degli anni. Per questo motivo le trattative sono state portate avanti per lungo tempo, sino a che nel marzo del 2012 il governo di Borissov ha deciso di porre fine al progetto poiché ritenuto economicamente impraticabile. Rosatom, società controllante di Atomstroyexport, aveva intentato una causa contro la Compagnia di elettricità bulgara Nek presso il Tribunale di arbitrato di Parigi. Il Tribunale si esprimerà il prossimo 25 ottobre riguardo la controversia. La Atomstroyexport ha chiesto un risarcimento di oltre un miliardo di euro per l’annullamento del progetto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: