Dragomir Stoynev: Il gasdotto South Stream sarà un incentivo per l’economia nazionale

Il progetto del gasdotto South Stream sarà un incentivo per la crescita dell’economia bulgara. Lo ha detto il Ministro dell’Economia e dell’Energia bulgaro, Dragomir Stoynev, al termine del suo incontro con l’omologa serba, Zorana Mihajlovic, in visita a Sofia. Stoynev ha affermato che l’attuale governo sta lavorando “per superare i ritardi ereditati dal precedente esecutivo di centro destra”. Stoynev ha aggiunto che la Bulgaria non farà nulla finché il progetto di finanziamento della sezione nazionale del gasdotto non sarà “chiaro”, aggiungendo che la questione sarà coordinata con la Commissione Europea. “Per me e per il governo si tratta di un progetto d’investimento importante del valore di 3,3 miliardi di euro, che creerà molti posti di lavoro, influenzerà il commercio e i servizi e permetterà alle Ferrovie statali di ottenere commesse concrete”. Gli azionisti del South Stream includono Gazprom con il 50 per cento, l’italiana Eni con il 20 per cento, la tedesca Wintershall e la francese Edf con il 15 per cento ciascuna. Gazprom ha stabilito anche joint venture con aziende provenienti da Austria, Bulgaria, Croazia, Slovenia, Grecia, Ungheria e Serbia per la gestione del tratto onshore nei territori di rispettiva competenza.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: