Plamen Oresharski: Il contratto per il South Stream non è irregolare

Il contratto per il progetto del gasdotto South Stream siglato con la Federazione russa è stato predisposto nel 2008 e non può risultare “irregolare” solo ora. È quanto dichiarato dal Premier bulgaro, Plamen Oresharski. Il Premier aveva annunciato ieri che si svolgerà un incontro fra il Ministro dell’Economia e dell’Energia, Dragomir Stoynev, e il commissario europeo per l’Energia, Gunther Oettinger, per discutere del progetto del gasdotto. Secondo quanto dichiarato sabato scorso dal Ministro degli Esteri, Kristian Vighenin, “la Bulgaria è pronta a rinegoziare il contratto per il progetto del gasdotto South Stream, anche se riteniamo che questa pratica non sia necessaria”. Vigenin aveva così risposto alle dichiarazioni della scorsa settimana della Commissione europea secondo cui i contratti non rispettano la legislazione comunitaria. “Se dovessimo iniziare a rinegoziare gli accordi questo rallenterà il processo di costruzione del gasdotto in modo significativo”, ha detto il Ministro degli Esteri, secondo il quale il governo di Sofia esaminerà con attenzione le osservazioni presentate dalla Commissione Ue e prenderà le misure adeguate.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: