HOMI 2014: Fiera Milano presenta a Sofia il nuovo concept del rinomato Macef – il salone internazionale della casa

Una nuova idea di fiera dedicata agli stili di vita, nata per raccontare la persona, le sue abitudini e i suoi spazi: è così che nasce il nuovo grande progetto di Fiera Milano. Un luogo speciale, realizzato grazie ad una novità che trova espressione nei suoi 10 satelliti, che aprirà le sue porte dal 19 al 22 gennaio 2014. Mercoledì 4 dicembre, presso la Sala Sofia del Best Western Plus City Hotel, la Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, in qualità di rappresentante ufficiale, in collaborazione con Fiera Milano, ha organizzato un seminario di presentazione del nuovo e grande HOMI. Due incaricati della Fiera, di ruolo presso la Business Unit HOMI, Dott.ssa Marzia Guida e Dott.ssa Monica Cabrini, hanno illustrato le novità della prossima edizione del Salone Internazionale della Casa. Il pubblico era composto da operatori bulgari dei settori di riferimento e da rappresentanti di agenzie governative come l’Agenzia bulgara per la promozione delle piccole e medie imprese, l’Associazione di categoria per l’industria del mobile e dell’arredo, l’Associazione HO.RE.CA e la Camera nazionale dell’artigianato. L’evento si è concluso con un cocktail offerto dagli organizzatori presso il ristorante italiano dell’hotel “La vita è bella”.

Premiazione di ristoranti italiani certificati in Bulgaria

Nell’ambito della mostra internazionale Interfood & Drink, che si tiene all’Inter Expo Center di Sofia, la Camera di Commercio Italiana in Bulgaria ha organizzato la presentazione dell’edizione 2013 del progetto “Ospitalità Italiana – Ristoranti Italiani nel Mondo”, insieme alla cerimonia di premiazione dei ristoranti italiani certificati in Bulgaria. Il progetto mira a sostenere lo sviluppo e la promozione della cucina tradizionale e la caratteristica atmosfera dei ristoranti italiani nel mondo. L’attestato viene rilasciato da un Comitato di Certificazione, presieduto dal FIPE (Federazione Italiana dei Pubblici Esercizi), a quei ristoranti italiani all’estero che dimostrino di rispettare un decalogo di standard qualitativi della tradizionale ospitalità italiana. “L’Italia ha tantissimo da offrire al mondo in materia di enogastronomia e di qualità”, ha detto l’ambasciatore d’Italia in Bulgaria, Marco Conticelli. “La cucina è un piacere, ma è un piacere che genera anche importanti ritorni economici: il fatturato dell’enogastronomia in Italia nel 2012 è stato di 24 miliardi di euro”, ha aggiunto il diplomatico. A suo dire iniziative come “Ospitalità Italiana – Ristoranti Italiani nel Mondo” sono estremamente importanti “perché promuovono non soltanto la cucina italiana in Bulgaria ma anche il turismo”. Da parte sua il presidente della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, Marco Montecchi, ha ricordato che il progetto “Ospitalità Italiana – Ristoranti Italiani nel Mondo” coinvolge le Camere di Commercio italiane in 54 paesi del mondo. Nella cerimonia di premiazione i titolari di 16 ristoranti italiani in Bulgaria, 13 nella capitale Sofia e tre in provincia, hanno ricevuto dall’ambasciatore Marco Conticelli i certificati per il 2013.

Inaugurata la Festa dei Fiori di Burgas

A Burgas oggi 25 aprile, è stata aperta “Flora Burgas”,  la mostra internazionale dei fiori, diventata ormai uno degli appuntamenti più attesi nella città sul Mar Nero, ogni anno. La mostra internazionale , giunta alla sua ventinovesima edizione, accoglierà 85 partecipanti provenienti dalla Bulgaria e dall’estero, tra cui aziende, scuole, scuole materne, organizzazioni non governative e sociali e produttori di miele. Questa venne organizzata nel lontano 1980 con il titolo “Natura – Uomo – Armonia”. La mostra ha lo scopo di promuovere la capacità e l’esperienza bulgara e mondiale nella produzione di fiori e piante ornamentali, nel mantenimento e costruzione di parchi, piantagioni, tutela dell’ambiente naturale, lo sviluppo e l’estetismo degli spazi verdi nel contesto urbano. Quest’anno “Flora Burgas” durerà fino al 7 maggio. Parteciperanno aziende bulgare con rappresentanti da Sofia, Veliko Tarnovo, Pasardzhik, Ruse, Varna, Haskovo e Burgas. A livello internazionale si presenteranno partecipanti dall’Italia, Olanda, Serbia, Grecia, Polonia, Turchia e gli Stati Uniti. Per tradizione, oltre alle composizioni di fiori, i partecipanti potranno scoprire piante tropiche, cactus, diverse piante domestiche, da giardini e facciate, allestimenti per parchi giochi e impianti sportivi all’aperto. Di “Flora Burgas” 2012 farà parte anche una fiera di miele e altri prodotti dell’alveare, provenienti dalla zona della montagna di Strandzha. In occasione dell’evento, in città sono state allestite grandi figure colorate, composti da fiori di primavera, di cui si potranno ammirare le più belle nel parco Primorski. Fonte: iNews

Seminario – “L’Esperienza Italiana nella gestione integrata dei rifiuti” all’International Eco Forum “Save The Planet”

Dal 28 al 30 marzo 2012 si svolgerà l’International Eco Forum “SAVE THE PLANET all’Inter Expo Center a Sofia, il quale ha come obiettivo principale la presentazione delle opportunità d’investimento nel Sud Est Europa, promuovendo la condivisione delle buone pratiche in materia energetica e ambientale, per facilitare lo sviluppo di un’economia sostenibile nella Regione. La Camera di Commercio Italiana in Bulgaria organizzerà il seminario tematico che si terrà il 28 marzo 2012 alle 12.30 presso la Moussala Hall dell’Inter Expo Center Sofia con la partecipazione di dott. Aldo Canzani, esperto geologo e consulente ambientale – Udine (Italia) ed ing. Roberto Pavoni, Studio In.Ar.Co. – Udine (Italia) sui seguenti argomenti: L’industralizzazione e la produzione dei rifiuti, I rifiuti urbani e la normativa europea, Cos’è la gestione integrata dei rifiuti urbani, La gestione integrata dei rifiuti urbani in Italia, Impianti di trattamento dei rifiuti urbani, Risvolti ambientali nella gestione integrata dei rifiuti. Per l’occasione, i soci della Camera “Best Italian Quality” parteciperanno con uno stand espositivo nel settore energetico nell’ambito del progetto europeo ENER SUPPLY.

 La Camera di Commercio Italiana in Bulgaria organizza la partecipazione italiana al B2B events che incorpora 3 manifestazioni fieristiche e congressuali parallele: South East Europe – Solar Exhibition; Congress and Exhibition on Energy Efficiency and Renewable Energy; Conference and Exhibition on Waste Management, Recycling and Environment “Save the Planet”.

Lo stand informativo della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria è stand alla 1-A21a.

Vinaria 2012

Dal 15 al 18 marzo 2012 a Plovdiv si è svolta la Fiera Internazionale di viticoltura e vino “Vinaria”. Quest’anno il numero dei partecipanti bulgari è raddoppiato rispetto a quello dell’anno scorso e la partecipazione della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria ha suscitato interesse durante la conferenza relativa al settore, con l’intervento di Antonio Rossi, rappresentante dell’ Unione Italia Vini, sul tema “L’applicazione del programma di misure per il sostegno del settore vitivinicolo in Italia” e la presentazione delle “Buone pratiche italiane in sostegno della promozione del vino: il modello del turismo enogastronomico e l’esperienza delle Strade e le Città del vino”. La Camera stessa insieme alla Camera Vitivinicola nazionale hanno organizzato il corso di degustazione di vino, condotto dal sommelier Maurizio Ferreri (membro dell’ Associazione Italiana Sommelier). “La produzione non dichiarata del settore vitivinicolo in Bulgaria rappresenta una quota superiore al 50% ed anche per questo la legge sul vino e gli alcolici, ratificata dal Parlamento in seconda seduta, aumenterà i poteri di controllo dell’Agenzia esecutiva sulle vigne e il vino”, ha dichiarato il presidente della Camera Vitivinicola Plamen Mollov. “Il successo del settore dipende dalla regolamentazione e dalla sua promozione. Una volta superati questi problemi, la Bulgaria consoliderà la sua fama di 20 anni fa, come destinazione primaria per la produzione di vino di qualità”. Quest’anno si prevede anche una diminuzione delle vigne gelate di un terzo nel paese, ma le aspettative di produzione saranno di 40-50 mila tonnellate di vino di meno.

La Bulgaria promuove il suo patrimonio culturale e storico

I percorsi turistici culturali come strumento per lo sviluppo del turismo sostenibile sono al centro delle discussioni dei ministri degli Stati membri dell’UE coinvolti nel programma “La Via della Seta”. L’incontro, nel quale partecipa anche il Vice ministro dell’economia, l’energia e il turismo Ivo Marinov, fa parte del programma della più grande Fiera internazionale del turismo (FIT), la quale attualmente si svolge a Berlino. Al forum partecipa anche il Segretario generale dell’Organizzazione Mondiale del Turismo, Taleb Rifai. Infatti, la Bulgaria sta lavorando su diversi progetti turistici transnazionali come coordinatore e partner, ha detto Marinov durante l’incontro. Insiema alla Croazia, la Serbia e la Romania, il nostro paese sta coordinando un progetto chiamato “La Via degli Imperatori Romani”. Inoltre stiamo collaborando con cinque paesi del Balcani su un progetto denominato “La Via della Cortina di Ferro” e partecipiamo attivamente al programma sulle destinazioni meno conosciute –  Le Destinazioni Europee di Eccelenza. Il forum coinvolge circa 10.700 espositori da 187 paesi. Fonte: Klassa 

Saranno dodici le compagnie bulgare presenti alla Fiera Internazionale del Vino

Dodici compagnie in tutto rappresenteranno la Bulgaria a “Prowein 2012”, la mostra internazionale di vini e bevande che si terrà nella città tedesca di Duesseldorf. L’annuncio è stato dato dall’Agenzia Esecutiva per la Promozione delle Piccole Medie Imprese. Si tratta di una delle fiere del vino più importanti al mondo e, nell’edizione 2011, circa 3600 aziende da 50 paesi diversi vi parteciparono. I visitatori e gli ospiti di ProWein 2012, avranno modo di incontrare i produttori bulgari presso lo stand nazionale del paese, collocato nella Hall 3 del centro fieristico Messe Duessseldorf, dove verranno presentati dei vini appositamente selezionati, provenienti da alcune città e villaggi bulgari. Le aziende vinicole presenti verranno da Asenovgrad, Panagyurishte, Sofia, Ivaylovgrad, Oryahovo, Yambol, Logodazh, Svilengrad, Svishtov e Slavyantsi. La fiera ProWein 2012 è inclusa nel programma della sopracitata Agenzia Esecutiva per la Promozione delle PMI per il 2011-2012, che organizza da anni la partecipazione di piccolo medie imprese bulgare nelle fiere specializzate internazionali. Fonte: Klassa